Factory

Dal 2010 ad oggi PaperPlane sviluppa i linguaggi del design al servizio di una comunicazione capace di raccontare la natura di ciascun prodotto.

Questa è una factory: uno studio dove la comunicazione nasce dal confronto e respira grazie alla relazione tra i saperi.
PaperPlane persegue un approccio progettuale, quello che sa andare dritto all’essenza delle cose.

Ogni progetto va:

PENSATO
IDEA + ANALISI = MODELLO

– stimolato dall’ascolto
– ispirato da un’intuizione
– proiettato in una visione

CONFIGURATO
MODELLO + STRATEGIA = STRUTTURA

– vestito della sua forma
– sostenuto da una prospettiva
– alimentato da un senso

LANCIATO
STRUTTURA + METODO = SVILUPPO

– implementato con la tecnica
– organizzato per obiettivi
libero di diventare

 

PaperPlane è un contenitore di progetti sviluppati da persone che condividono il loro saper fare ed una certa sensibilità nel dar vita all'immagine di un marchio.

developer

Giovanni Invernizzi

web developer

Dopo il liceo artistico si iscrive a Disegno Industriale al Politecnico di Milano ma Roma è già nell’aria. Una volta tornato a Milano formerà, con Laura e Jacopo, un gruppo di lavoro vivendo di pane, visual e design.
Da piccolo sua madre doveva tenerlo al guinzaglio, ma per davvero. Oggi la sua indole a fare, fare e fare la controlla sviluppando e programmando.
È uno degli organizzatori di WordPress Meetup Milano.

art director&visual designer

Laura Molena

art director & visual designer

Frequenta il liceo scientifico dove incontra Jacopo. Dopo la laurea triennale in design al Politecnico di Milano ne consegue una seconda al Dams di Roma, dove si trasferisce con Giovanni. È cresciuta a Lego e tecnologia. Infaticabile esploratrice, col design esprime la sua creatività, perché “progettare ti fa scoprire mondi sconosciuti”.

art director&visual designer

Jacopo Mencacci

art director & visual designer

Frequenta il liceo di Laura a cui segue una laurea triennale in Comunicazione Visiva e Multimediale al Politecnico di Milano ed una specialistica, a Venezia. Dopo una passione forsennata per il fumetto si specializza in Design tipografico: il suo mondo è fatto di caratteri, colori e spessori. Come socio fondatore dirige l’Officina tipografica 9 punti, con la quale ha ricevuto la menzione d’onore alla XXIII edizione del Compasso d’oro.

account&project manager

Toni La Bua

account & project manager

La Laurea in Comunicazione d’Impresa arriva dopo aver espresso un desiderio: fare un lavoro di relazione e di stimolo perenne. Oggi si reputa realizzato perché “il nostro settore è il riflesso degli altri e così ogni giorno è un viaggio in mille luoghi”.
Un mattino è capitato per caso nella cucina di Jacopo e, come si suol dire, la fame è venuta mangiando.

graphic designer

Antonio Cappucci

graphic designer

Il diploma in Ragioneria gli serve per realizzare che è molto più stimolante creare template di presentazioni che non metterci dentro i contenuti. Infatti lo bocciano. Ma ci guadagna scoprendo che il suo vero interesse è la grafica, questa sconosciuta. Da piccolo costruiva oggetti intelaiati con gli spaghetti e i rotoli di carta igienica. Cos’erano? Aeroplanini di carta. Chapeau.